Giornata della Memoria e rispetto dei Diritti dei Disabili

A Napoli – in mostra il simbolo dell’orrore dell’ Aktion T4-la lettera di Hitler, video e documenti

Un’ inquietante “Montagna della solidarietà”, l’istallazione, una ricostruzione del simbolo dell’orrore dell’ Aktion T4, fatta di stracci, vestiti e ausili ortopedici rinvenuti  nei centri dove venivano eseguite le uccisioni delle persone con disabilità, apre la Mostra-Evento che si inaugura alle 17,30 nella sala Sala Brancacciana della Biblioteca Nazionale di Napoli  ( piano terra -Cortile delle Carrozze)nell’ambito della Conferenza Internazionale su “Il Rispetto dei Diritti umani per una cittadinanza attiva”. Accanto una riproduzione in braille della lettera di Hitler che dava inizio all’ Aktion T4, dell’artista belga Pierre Martens, dell’ International Federation of Spina bifida, realizzata con semplici adesivi trasparenti, la lettura sarà possibile solo attraverso la registrazione di una voce di un bambino azionata dagli stessi visitatori. Tutt’intorno proiezioni computerizzate coinvolgeranno il visitatore “ in uno spazio silenzioso, spiccatamente interiore ed emozionale , nel quale  interrogarsi sul rispetto dei diritti umani delle persone con disabilità –  spiega Giampiero Griffo, curatore dell’evento, responsabile della  Sezione Diversità della Biblioteca Nazionale di Napolie sull’importanza di garantirne la loro piena cittadinanza europea, tutelando la loro dignità ed i loro diritti. “ Foto, documenti,  flash video proporranno,quali testimonianze  di vite  che potevano essere cancellate, persone portatrici di disabilità divenute famose,  o che si cimentano con successo in attività di danza , motorie e sociali,   mentre  articoli e commenti ricorderanno la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità della Nazioni Unite ed  i diritti di Cittadinanza Europea.

La storia dello stigma negativo che colpisce le persone con disabilità e il drammatico sterminio nazista  dei disabili sarà raccontato attraverso tre video :

 “Le discriminazioni verso le diversità umane: le persone con disabilità e la Shoah oggi”, di Giampiero Griffo, responsabile della Sezione sulle Diversità della biblioteca nazionale di Napoli e membro del Consiglio mondiale di Disabled Peoples’ International, (durata 80 minuti); ore 10,10 – 12,50 – 15,30.                                                  “Vite indegne” (2009), film di Silvia Cutrera (Agenzia per la vita indipendente di Rome) intervista ad una persona sopravvissuta all’Olocausto dei  nazisti (in Italiano e Tedesco – con sottotitoli in Italiano) (35 minuti); – ore  11,30 –  14,20 – 16,45                                                                                                                                                                                            “A world without bodies”, film di Sharon Snyder e David Mitchell (dell’Institute on Disability of the Temple University, 2001), (in Inglese con sottotitoli) (33 minuti) ore 12,10 –  15,00 – 17,20

Alla fine  del percorso  espositivo  il visitatore sarà invitato a contribuire direttamente alla battaglia della memoria dell’ Aktion T4, inserendo una tessera nel mosaico collettivo , realizzato su una griglia reticolata e con materiali non tossici, da Nadia Ridolfini, mosaicista romana. La mostra-evento multimediale –  aperta  fino al 7 febbraio feriali  ore 10-18 ( visite guidate per le scuole) – dopo  Napoli  si sposta in altre città d’ Italia, in Belgio e in  Germania.

Annunci

One Trackback to “Giornata della Memoria e rispetto dei Diritti dei Disabili”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.